Pastasciutte Primi piatti facili Primi piatti veloci Pronto in pochi minuti Ricette regionali

Pasta alla gricia cremosa

La pasta alla gricia: carbonara senza uova o amatriciana bianca? Comunque lo si voglia considerare, questo piatto tradizionale della cucina laziale riesce a deliziare il palato con pochissimi ingredienti e una preparazione a tempo di record. Una vera magia!

La gustosa “figlia” della cacio e pepe

La pasta alla gricia è un piatto antico che affonda le sue radici nella Roma papalina. Lo stesso nome “gricia” deriva dalla figura del “gricio”, che un tempo era il commerciante dei generi alimentari più usati. E infatti, questa pasta viene preparata con alcuni degli ingredienti comunemente acquistabili presso il “gricio” locale, ovvero il guanciale, il pepe nero e il pecorino. Praticamente, la gricia è una versione più ricca della più famosa “cacio e pepe”.

Guanciale o pancetta?
La risposta è: ovviamente, il guanciale. Io però utilizzo spesso, al posto del guanciale, la pancetta che, se mi fa “deviare” dalla ricetta originale, ha però il pregio di essere più facilmente reperibile. Nella mia lista degli ingredienti troverete quindi la pancetta come scelta preferenziale.

Energia positiva da mangiare
La pasta alla gricia è un’ottima idea “last minute” per quando rientrate tardi a casa o arrivano ospiti inattesi. E’ una bella “bomba energetica” quindi sceglietela anche quando vi serve un piatto ricostituente o antidepressivo. Che dite, la facciamo subito?

⏲️Tempo di preparazione: 15 min – 🧑‍🍳Difficoltà: minima

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di rigatoni

150 gr. di pancetta dolce a cubetti (o guanciale)

4 cucchiai di pecorino romano

olio extravergine di oliva

pepe nero

sale

Preparazione

Lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata, avendo cura di mettere da parte un mestolo dell’acqua di cottura.

In una padella capiente soffriggete in pochissimo olio i dadini di pancetta o guanciale. Teneteli sul fuoco pochi minuti, il tempo necessario affinché si dorino e rilascino un po’ del loro grasso.

Scolate la pasta e gettatela nella padella col condimento. Fatela saltare a fiamma vivace rimescolandola con la pancetta o il guanciale, poi abbassate il fuoco al minimo, unite il formaggio grattugiato e irrorate con l’acqua di cottura messa da parte. Terminate con una generosa spolverata di pepe nero macinato.

Rimescolate accuratamente fino a che il formaggio non si amalgamerà al resto del condimento formando una cremina. Servite subito.

Cose da Diavoletti: per la vostra pasta alla gricia potete sperimentare diverse varianti. Alcune ricette, ad esempio, utilizzano gli spaghetti al posto dei rigatoni, altre seguono un diverso procedimento in merito alla mantecatura del formaggio, ecc. La mia versione punta a semplificare al massimo e a sporcare meno roba possibile 😉

Se non amate il pecorino e volete sostituirlo con grana o parmigiano, fate pure: io ho provato e ho ottenuto un ottimo risultato.

(foto bing)

Potrebbe anche interessarti...