Minestre Primi piatti facili Ricette super economiche Ricette vegetariane

Minestra di lenticchie e patate

La minestra di lenticchie e patate è una vera “coccola” per le fredde serate invernali, ma se consumata a temperatura ambiente, è ottima anche in estate. Scoprite come prepararla in un batter d’occhio!

⏲️Tempo di preparazione: 30 min – 🧑‍🍳Difficoltà: minima

Ingredienti per 4 persone

200 gr di pasta per minestre (spaghetti sminuzzati, conchiglie, ditali, ecc.)

400 gr di lenticchie pronte in scatola

2 patate di media grandezza

1 mestolo di passata di pomodoro

1 cipolla

3/4 di dado vegetale per brodo

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

Olio extravergine di oliva

mezzo cucchiaino di peperoncino frantumato

Preparazione

Scolate le lenticchie del loro liquido di conserva. Sbucciate e affettate grossolanamente la cipolla; mettetela in una pentola con le patate pelate e tagliate a cubetti, aggiungete un filo d’olio e un bicchiere d’acqua. Fate cuocere a fuoco moderato fino a quando patate e cipolle non saranno tenere.

A questo punto unite le lenticchie, la passata di pomodoro e il dado. Portate avanti la cottura per altri cinque minuti mescolando continuamente affinchè le patate non si attacchino.

Allungate con acqua quanto basta a cuocere la pasta (solitamente ne bastano circa 600 ml), portate a ebollizione e aggiungete la pasta. Fate riprendere il bollore e, mescolando spesso, fate cuocere per il tempo indicato sulla confezione della pasta. A metà cottura, unite il peperoncino e schiacciate qualche patata per dare alla minestra una consistenza cremosa.

Prima di portare in tavola, aggiungete il parmigiano e un filo d’olio crudo.

Cose da Diavoletti: a fine cottura potete insaporire ulteriormente la minestra con foglie di prezzemolo fresco tritato oppure erba cipollina a piacere. Questa è una versione veloce e quindi prevede le lenticchie in scatola, ma se lo preferite potete benissimo utilizzare le lenticchie secche precedentemente preparate.

Mentre la pasta cuoce, tenete a disposizione un pentolino con acqua bollente: servirà a “salvare” la vostra minestra qualora si dovesse asciugare troppo. In questo caso, aggiungete l’acqua a piccole dosi, così da evitare di metterne troppa e di rendere la consistenza eccessivamente acquosa.

(foto bing)

Potrebbe anche interessarti...